Il Territorio

OLTREPÒ MANTOVANO:
UNA TERRA NATA DALLE ACQUE

Un porto di terraferma; un microcosmo di fertilità; un luogo dove storia, cultura, natura, sport, gastronomia, prodotti, gente e costumi s’’intrecciano in un mosaico che offre spunti di viaggio, suggestioni, leggende e tipicità…


L’’Oltrepò Mantovano, dal Sinistra al Destra Secchia, presenta una sostanziale uniformità ed una comune atmosfera, marcatamente rurale.
È un ambiente di acqua e di terra, nel bel mezzo della bassa pianura padana di origine alluvionale.
È attraversato dal Po, il Grande Fiume, e da un fittissimo reticolo formato dai suoi affluenti (il Mincio e il Secchia), da fossati e canali irrigui che ne solcano le terre fertilissime.

Territorialità:
23 Comuni dell’Oltrepò Mantovano

Abitanti:
118.981 (29% popolazione provinciale)

I comuni del Distretto Oltrepò Mantovano

I comuni del Distretto

  • Borgofranco Po
  • Carbonara di Po
  • Felonica
  • Gonzaga
  • Magnacavallo
  • Moglia
  • Motteggiana
  • Ostiglia
  • Pegognaga
  • Pieve di Coriano
  • Poggio Rusco
  • Quingentole

  • Quistello
  • Revere
  • San Benedetto Po
  • San Giacomo delle Segnate
  • San Giovanni del Dosso
  • Schivenoglia
  • Sermide
  • Serravalle a Po
  • Sustinente
  • Suzzara
  • Villa Poma


I numeri del Distretto Rurale dell’Oltrepò Mantovano

L’Oltrepò, si caratterizza per un’agricoltura ricca e specializzata, favorita da condizioni geoclimatiche favorevoli e dai terreni fertilissimi e condotta con mezzi meccanici avanzati (il che spiega anche la specializzazione produttiva dell’industria nel comparto metalmeccanico).
La superficie agricola è prevalentemente destinata alla produzione di cereali e di foraggio per il bestiame, ma sono presenti anche produzioni orticole di pregio. Nell’area, infine, è molto rilevante anche la viticoltura, che si caratterizza per la produzione del Lambrusco mantovano.
L’Oltrepò Mantovano, inoltre, ha un indiscutibile punto di forza nel settore agroalimentare rappresentato dalle produzioni agro-alimentari tipiche rinomate anche a livello internazionale e nella pregevolezza delle specialità enogastronomiche locali.
Il circondario dell’Oltrepò è inoltre territorio di produzione del formaggio Parmigiano Reggiano; il formaggio è prodotto per circa il 92% in cooperative lattiero-casearie, interessati negli ultimi anni da processi di concentrazione e fusione.